Una piccola grande atleta

Oriana Di Stefano si è classificata al secondo posto  ai campionati italiani di Lotta Libera

Marcella Giammusso

oriana4Quattordici anni, non molto alta, esile, agile, un viso da ragazza pulita; gli occhiali da vista le danno un’aria da secchiona, quando secchiona non lo è per niente.  Il suo viso sereno, i lineamenti dolci ed il suo sorriso accattivante la rendono simpatica, allegra e spigliata. Ma in realtà dietro a tutto ciò nasconde una grande timidezza e l’infinita semplicità di una ragazza adolescente.

Stiamo parlando di Oriana Di Stefano, al primo anno del Liceo Scientifico Sportivo Vaccarini,  ottima atleta catanese, classificatasi  al secondo posto dei campionati italiani di Lotta Libera “Gran premio Giovanissimi”, svoltisi a Roma il 23 maggio scorso.

Oriana, che è stata l’unica ragazza siciliana a partecipare a questa gara, frequenta costantemente da circa quattro anni la palestra popolare del  G.A.P.A. di via Cordai, seguita dall’allenatore Claudio Alonzo, volontario dell’Associazione che da circa 27 anni opera  nel quartiere di San Cristoforo. Ed il successo di questa ragazza  ha un  maggior valore se consideriamo che si è realizzato  in questo  quartiere popolare, pieno di problematiche,  dove, a differenza di altri quartieri bene, non ci sono opportunità ricreative per i giovani, dove le scuole vengono chiuse, dove le famiglie non hanno la possibilità economica di far frequentare palestre o luoghi ludici e ricreativi ai propri figli, come fanno le famiglie dell’altra Catania, dove l’unica alternativa di svago è la strada.  E probabilmente molti ragazzi  di questo quartiere che si sono persi in situazioni difficili avrebbero percorso una strada diversa se avessero avuto la possibilità e l’aiuto da parte delle scuole e delle istituzioni di realizzare e coltivare le loro capacità e passioni.

oriana1

“Prima facevo Ginnastica Artistica, poi il maestro Claudio mi ha fatto provare la Lotta Libera e dopo un po’ che la praticavo mi è piaciuta. Ora è circa un anno e mezzo che seguo questa disciplina.” Così racconta Oriana. “Ho gareggiato ai campionati italiani a Roma qualificandomi al secondo posto, io ero nella categoria dei ragazzi che hanno 14-15 anni ed hanno un peso di 48 chilogrammi. Non mi aspettavo questo  risultato….. anche se avrei desiderato arrivare al primo posto, ma dopo solo un anno e mezzo mi accontento anche del secondo posto! E comunque ero molto emozionata quando ho raggiunto questo risultato.

Quando tempo dedichi agli allenamenti?

“Mi alleno tutti i giorni dalle ore 17,30 alle 20,00 quindi due ore e mezzo al giorno. Ma la cosa che mi pesa di più è mantenere il peso forma e c’è il mio allenatore che mi controlla  spesso.”

Questi allenamenti così lunghi non ti tolgono tempo allo studio?

“Si,  mi occupano tanto tempo, però lo faccio lo stesso volentieri.”

oriana2

Cosa pensano i tuoi genitori di questo sport?

“Piace anche a loro però nello stesso tempo vorrebbero che mi impegnassi di più nello studio!”

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

“Impegnarmi di più per raggiungere l’obiettivo del primo posto alle prossime gare.”

Ti  è dispiaciuto abbandonare la Ginnastica Artistica?

“La lotta mi ha appassionato così tanto che non rimpiango la Ginnastica Artistica, anche se poi saltuariamente la pratico. Io consiglio spesso ad altre ragazze di fare questo sport, però loro mi rispondono che non vogliono praticare la Lotta Libera perché  ci sono molti sacrifici da fare.”

Qual è il tuo sogno?

“Arrivare alle Olimpiadi!”

oriana3

Questo è anche il nostro auspicio e con fierezza pensiamo  che Oriana ha la possibilità di realizzare il suo sogno grazie alle qualità che la distinguono  quali le sue capacità atletiche, la costanza negli allenamenti e la sua modestia.

Quindi, dai Oriana… ce la puoi fare!