Tutti gli articoli di Redazione

Graziella la partigiana

La nostra eroica concittadina era nata nel quartiere di San Cristoforo, in via Bellia, una piccola via adiacente alla famosa piazza Machiavelli, ma che a Catania è conosciuta come “ piazza San Cocimo” dal nome della chiesa dedicata a San Cosimo che si trova proprio nella piazza. Una bambina come tanti altri che in compagnia del fratello Salvatore spesso trascorrevano i pomeriggi giocando in quella piazza circondata da alberi e panchine.

L’UPcycling Festival di Palestra LUPo ha scelto il GAPA!

In un contesto come San Cristoforo dove le scuole vengono chiuse e si ritrovano ad essere le uniche istituzioni – sempre più fragili – presenti sul territorio, dove la dispersione scolastica continua ad essere altissima e i servizi per l’infanzia inesistenti, noi continuiamo a credere che sia indispensabile ripartire ogni giorno dai bambini. La cooperazione è l’esempio civico quotidiano che contrapponiamo alla logica mafiosa del più forte, spesso l’unica vigente.

Povertà

Se lo avessero chiamato “Assegno per l’inserimento lavorativo e l’inclusione sociale” probabilmente non ci sarebbero state tante polemiche e sarebbe stato più chiaro che cos’è: è un aiuto temporaneo dato alle famiglie nel periodo in cui, mancando il lavoro per gli adulti, si vive in difficoltà economica; ma lo scopo finale è di trovare a tutti un lavoro adatto alle proprie capacità in modo da poter mantenere la famiglia.